Una collezione vegetale nazionale

Coltura

Area professionisti | Le schede coltura | La luce e la temperatura | Controllo delle temperature estive in serra

La luce e la temperatura

Controllo delle temperature estive in serra

Il controllo della temperatura avviene principalmente mediante l’imbiancatura delle serre applicando pittura bianca sotto forma di goccioline o mediante l’impiego di schermi che, se male utilizzati, possono provocare l’eziolamento dei ciclamini.

> Introduzione

Come spiega Philippe Morel (responsabile del centro coltivazione piante da vaso dell'ex CNIH di Angers) in un articolo pubblicato sulla rivista P.H.M. Revue Horticole nel 1994, le serre moderne consentono un’ottima protezione dal freddo invernale grazie al perfetto isolamento del luogo di coltivazione e allo sfruttamento dell' "effetto serra". Questo effetto serra però, ideale nei mesi invernali, è assai temuto nella stagione primaverile ed estiva, in quanto l'elevato irraggiamento tipico dell'estate causa un riscaldamento eccessivo delle serre.

 

Per superare questa difficoltà, ci si può avvalere di diverse soluzioni, la cui scelta dipende dalla loro efficacia, dal costo e dalle abitudini di coltivazione dell'orticoltore.

> Imbiancatura delle serre

E' possibile ricorrere all'imbiancatura delle superfici vetrate delle serre, applicando della pittura bianca, preferibilmente sotto forma di goccioline e non di strato uniforme. Questo metodo consente di ridurre la quantità d'irraggiamento che filtra attraverso la serra. Inoltre, l'applicazione a goccioline consente una diffrazione dei raggi incidenti e una migliore distribuzione di questi ultimi nella serra sotto forma di alone. Tuttavia, questo sistema basato sull'opacizzazione della serra lascia poca flessibilità d'impiego e penalizza la coltivazione a fine stagione o in caso di cielo nuvoloso. Non appena le giornate iniziano ad accorciarsi è necessario provvedere a rimuovere parzialmente e progressivamente l'imbiancatura.

> Uso di schermi

Nella serra si possono utilizzare anche schermi di tela, preferibilmente del tipo aerata. Possiamo citare, a titolo di esempio, una tela tessuta, a maglie relativamente larghe, eventualmente munita di bande riflettenti. Per evitare che l'irraggiamento che penetra attraverso lo schermo rimanga intrappolato nella serra, è necessario mantenere una distanza di alcuni decimetri tra ogni schermo per fare in modo che l'aria calda possa fuoriuscire. In tal caso sorge però il problema delle zone non protette in cui le piante sono direttamente esposte ai raggi del sole. Talvolta, per porre rimedio a questo inconveniente, si ricorre all'uso di un doppio schermo a bande alternate, anche se detta soluzione si rivela più costosa.

 

Esiste infine la tecnica del controllo delle temperature modificando l’igrometria della serra. In ogni caso, il tasso di umidità non scende mai al di sotto del 70% e l'impianto necessario, relativamente costoso da installare, è poco usato nella produzione dei ciclamini.

> Bibliografia

MOREL P. - Maîtrise des températures estivales sous serre : plaidoyer pour le brouillard. (Controllo delle temperature estive in serra: arringa a favore della nebbia). P.H.M. Revue Horticole, n°347, Marzo 1994, p. 27-33

Avvertimento

Questo documento contiene la descrizione dei metodi colturali ampiamente testati presso la S.C.E.A. di Montourey (Fréjus / Francia) relativi alla coltura del ciclamino. Queste tecniche danno ottimi risultati nelle condizioni colturali e climatiche di questa regione e potrebbero pertanto richiedere qualche adattamento se utilizzate in condizioni diverse.   Ricordiamo che tutti i consigli e suggerimenti proposti hanno un semplice valore indicativo e che, in nessun caso, rappresentano una garanzia di risultato (eseguire prima alcune prove).

 

La luce e la temperatura :

S.A.S Morel Diffusion

2565, rue de Montourey
83600 Fréjus - France

Telefono internazionale : +33 (0)4 94 19 73 04
Centralino : + 33 (0)4 94 19 73 00
Fax : +33 (0)4 94 19 73 19

Mettetevi in contatto con il nostro <br/> responsabile tecnico
Mettetevi in contatto con il nostro
responsabile tecnico